OSTIENSE E TESTACCIO TRA ARCHEOLOGIA E STREET ART

Sabato 31 OTTOBRE  ORE 10.30

Tra Ostiense e Testaccio all’ombra delle Mura Aureliane e della Piramide Cestia, silenti e maestose presenze dell’antichità, si stagliano sulle pareti di palazzi, sui piloni dei ponti, figure colossali, forme geometriche, opere enormi spesso di decine di metri quadri.

Decine di artisti di livello internazionale hanno trasformato questi quartieri in un immenso museo a cielo aperto cambiando la percezione dello spazio urbano: dai capolavori di Blu a Carlos Atoches, Sten&Lex, a Herbert Baglione, Agostino Iacurci,  Clemens Beher, per finire alla gigantesca Lupa dipinta da Roa, opera che con i suoi 30 metri  circa di altezza ridisegna il quartiere di Testaccio ci perderemo un’alternanza unica di antico, archeologia industriale, contemporaneo, astrazione e figurazione, spunti politici e atmosfere fantastiche.

PER INFO E PRENOTAZIONI: info.otium@gmail.com;

tel. 392 266 30 24