DOMENICA 28 OTTOBRE: IL PIGNETO TRA CINEMA E STREET ART

IL PIGNETO, PASOLINI,IL CINEMA E LA STREET-ART
Domenica 28 ottobre ore 10.30

Otium è lieta di continuare la serie di iniziative culturali dedicate ai quartieri di Roma per scoprire i tanti volti e le contraddizioni più profonde della Città Eterna.

Il ciclo nasce la desiderio di ritrovare un rapporto empatico con la città quale luogo di incontro e di scoperta, ci piace quindi intitolare queste iniziative Le città invisibili.

Percorrendo le strade, soffermandoci nelle piazze vivremo il cuore pulsante e vitale di una città unica in cui le evidenze archeologiche trovano un inedito equilibrio con lo sviluppo industriale e competono con immagini di rara potenza di street-art.

A scorrerle con attenzione le strade e le facciate degli edifici di Roma, anche quelli più modesti,  raccontano pagine vibranti della storia del nostro cinema.

Il nostro racconto del Pigneto,  quartiere che si estende tra la Porta Maggiore e le due vie consolari Casilina e Prenestina partirà dalla cosiddetta ‘isola pedonale’ per condurci in quei luoghi dove sono state girate scene memorabili di Roma città aperta di Roberto Rossellini, Il Ferroviere di Pietro Germi e non ultimo Accattone di Pier Paolo Pasolini.

Proprio a Pasolini, che nelle borgate di periferia della Roma del dopoguerra cercava un’umanità autentica, sono dedicati capolavori potentissimi di street-art. Li scopriremo insieme, perdendoci nelle strade tortuose di un quartiere dalle tante contraddizioni che alle brutture dell’edilizia intensiva contrappone angoli bellissimi nei cosiddetti  ‘villini’ o nei palazzetti bassi di carattere popolare degli anni ’20-30.